RECENSIONE: in SEGRETO di GABY CRUMB & S.L. ARCHE


Titolo: in SEGRETO
Autori: Gaby Crumb & S.L. Arche
Casa Editrice: Self publishing
Genere: Contemporaneo MM
Prezzo Ebook: 2,99 €
Data di pubblicazione: 4 Agosto 2018

Acquista

AMAZON






In segreto, spiato solo dai fiori di magnolia, nasce l’amore tra Lorenzo e Thomas. Un legame che Thomas respinge pur essendone inesorabilmente attratto e per cui Lorenzo si rifiuta di arrendersi.
Un amore che non può uscire allo scoperto, che deve affrontare una verità scomoda, la paura di essere se stessi e l’intensità di un'emozione capace di travolgerti oltre la ragione. 










Mi sentii stupido mentre scendevo le scale, ma in cortile alzai lo sguardo, guardai le finestre e decisi che non avrei rinunciato a lui, non mi sarei fatto vincere dalle sue paure, avrei avuto forza per entrambi.


Premetto subito che è stato un piacere leggere “In segreto”, una storia firmata Gaby Crumb e S.L. Arche.
Gaby Crumb è un’autrice che seguo e apprezzo da tempo per le sue storie dolci e passionali e per la mente machiavellica, uno stile che ritroviamo anche in questo libro perché, quando pensi di aver intuito il dipanarsi degli eventi, la storia prende una piega inaspettata e poi torna a sorprenderti con una svolta improvvisa.
S.L. Arche è lo pseudonimo di due autori che hanno all’attivo insieme “La prima estate”, una storia graffiante, scevra da abbellimenti, uno stile narrativo diretto che racconta una poliedricità di
aspetti caratteriali che connaturano i loro personaggi.



Thomas? Thomas era come una cassaforte di cui cercavo disperatamente la combinazione perché volevo sbirciare dentro, perché ne ero attratto, perché lo volevo semplicemente.


Dopo il prologo raccontatoci da Thomas, tutta la storia ci viene narrata da Lorenzo.
Gli incontri tra i due protagonisti sono come una danza di corteggiamento caratterizzata da desiderio e struggimento, attrazione, paura e colpa che li portano per ogni passo avanti a farne due indietro.
La connessione subitanea che provano l’un per l’altro è ostacolata da Thomas che inizialmente troviamo teneramente timido per divenire sempre più irritante e prepotente, le sue continue fughe e cambi di umore annientano Lorenzo che non riesce a darsi pace.
L’appartamento affacciato su una meravigliosa magnolia in fiore diviene come un isola, un luogo segreto in cui tentare di avvicinarsi, un luogo magico a cui, entrambi, non riescono a resistere.
È quasi come fosse un luogo al di fuori del tempo e dello spazio, una realtà alternativa, un sogno ma, come in tutti i bei sogni, il risveglio e il confronto con la realtà può essere devastante, mortale.



“Già... io voglio solo divertirmi,”
disse cercando i suoi vestiti sul pavimento.
“Non voglio fare certe cose...”
Rimasi in silenzio.
“Scusa,” borbottai infine.
Lo vidi alzarsi, sentii l’acqua scorrere in bagno e poco dopo il colpo secco della porta che si chiudeva, mi fece sussultare. Rimasi in quel letto ancora caldo, respirai il suo odore sul cuscino, poi mi addormentai con uno strano sapore di lacrime in fondo alla gola.


Siccome mi sto rendendo conto di starmi dilungando un po’ troppo, cercherò di sintetizzare più che posso.
“In segreto” è una storia in cui amerete e poi odierete per riamare ancora tutti i personaggi coinvolti, ognuno di loro saprà offrirvi una molteplicità di debolezze umane che sapranno renderli imperfetti e, pertanto, più veri.
Un solo personaggio resta costante per tutto il libro, Beth, la segreteria che regala una nota di colore, folklore e pazzia attraverso la sua divertita ironia, che stempera la tensione dell’intera vicenda, attimi di respiro che arricchiscono e completano lo spessore dei personaggi.



Capii la natura crudele e irrazionale dell’amore che nasce dove non deve a volte, che si alimenta di indifferenza, sopravvive con piccoli gesti e ti lascia seduto sul bordo di un letto a domandarti “perché lui?”


“In segreto” è una storia complessa fatta di apparenze, debolezze umane e pericolo, una storia con un solo finale possibile... l’amore.
Volete un consiglio?
Leggetelo.





















0 commenti:

Posta un commento

Bookinkblog. Powered by Blogger.